Ecological Lifestyles for CO2 Reduction

 

24.075.813 kg di CO2 non emessi in totale con un risparmio di 8.785.732 

 

Nike Air Max 97 High

ACTION A.1: Project management

Lo scopo di questa azione è quello di organizzare un sistema di gestione su misura per le esigenze specifiche del progetto, tarato in base alla struttura e al numero dei partner. Le procedure consolidate e le tecniche affinate in diversi anni nella gestione di progetti finanziati dall’UE, saranno messe in pratica dall’intero partenariato per garantire l'efficienza e l'efficacia nel conseguimento degli obiettivi del progetto in materia di costi e risorse.

L'azione comprenderà le seguenti attività:

- Amministrazione generale del progetto: il reporting periodico, la gestione dei pagamenti e l'organizzazione di periodiche revisioni;

- Coordinamento tecnico di progetto: il controllo continuo dei progressi tecnici del progetto attraverso  il piano di lavoro concordato, la verifica delle pietre miliari, la validazione dei risultati e delle decisioni sulle eventuali azioni correttive;

 - Piano di gestione della qualità e Management dei documenti: garantire la qualità dei risultati e della relativa rendicontazione alla CE. Sarà istituito un Piano di gestione della qualità e verrà attuato l'intero ciclo di revisione dei risultati durante tutto il ciclo del progetto;

- Gestione dei rischi: garantire l'identificazione e la risoluzione delle problematiche che possono ostacolare il raggiungimento degli obiettivi. I rischi comprendono diverse difficoltà, tra cui l'organizzazione di campagne di comunicazione e il raggiungimento dell'obiettivo di comunicazione;

 La gestione sarà effettuata attraverso la seguente struttura:

- Il Comitato di Coordinamento del progetto (PCC): avrà la responsabilità delle attività amministrative e di gestione del consorzio. Lo scopo del PCC è quello di coordinare il consorzio, di monitorare e controllare i progressi e di gestire le risorse. Il PCC sarà composto da un rappresentante di ciascun partner e sarà presieduto dal project manager;

- Il Comitato di Coordinamento Tecnico (TCC): avrà la gestione tecnica del progetto e avrà la responsabilità dell'efficace funzionamento della struttura di gestione tecnica. La TCC sarà composta da un rappresentante di ogni partner e sarà il forum principale di coordinamento tecnico del progetto. Uno dei suoi principali obiettivi sarà infatti quello di aumentare la comunicazione, il coordinamento e la cooperazione tra le varie attività;

- Il Comitato di Gestione della Divulgazione (DMC): avrà la responsabilità di definire la strategia di diffusione, comprese le attività e i tempi. Le attività di diffusione che verranno prese in considerazione saranno: la preparazione del materiale divulgativo standard (logo dell'iniziativa e il branding, il sito web, la presentazione del progetto per i diversi target di utenti, gli opuscoli, i volantini, le brochure, i poster), l’organizzazione e la partecipazione ad attività di diffusione (ad esempio seminari, presentazioni,  networking con altri progetti/reti, comunicati stampa).

- Legambiente sarà responsabile della gestione del progetto;

- Tutti gli altri partner sosterranno Legambiente nella gestione e partecipare alla gestione delle procedure.

L'azione si è conclusa senza ritardi il 30 settembre 2016

nike